Quilt Italia

Quilt Italia è l’Associazione Nazionale Italiana di PatchworkQuilting e Lavori d’Ago ed ha lo scopo di riunire in sede nazionale i singoli individui che praticano le arti del Patchwork, Quilting e Lavori d’Ago Affini.


La storia del Quadratino Rosso

La storia del Quadratino Rosso

Un quadratino rosso locandina

La storia del “quadratino rosso” è nata così.

Era aprile del 2015 e parlando con Patrizia, la nostra presidente, le dico che vorrei organizzare un nuovo lavoro di gruppo che abbia come protagonista principale il colore rosso. Pensiamo a stelle rosse, a blocchi tradizionali ecc ecc, ma nulla ci convinceva.

Eravamo a Vicenza e lungo la strada del ritorno, alla radio sento la cronaca dell’ultimo uxoricidio successo in mattinata. Ho avuto un lampo e ho pensato che avrei potuto chiedere a tutte voi un semplice quadratino rosso, simbolo dell’amore che queste donne sfortunate non avevano avuto. Poi di notte, come spesso mi capita, decido che … chi aderirà al gruppo dovrà cucire un quadratino con soggetto e tecnica liberi.

Era il modo migliore per personalizzare la nostra vicinanza alle Donne in difficoltà.

Il mattino seguente telefono a Patrizia per spiegarle la “mia notte patchwork” e lei si dimostra così entusiasta che dopo pochissimi giorni mi invia la foto del suo quadratino, di come lei aveva interpretato il tema del progetto.

Per scattare la foto aveva appoggiato il quadratino su una pianta di ortensia che ha nel suo terrazzo. Il contrasto tra i rossi, il verde delle foglie e il rosa dei fiori era giusto. Era come diceva mio marito “un equilibrio armonico” e non “un equilibrio di rottura” era l’equilibrio giusto da donare.

Ho deciso di usare la foto per creare una locandina aggiungendo altri due quadratini che ho estrapolato da un quilt di Claudia Belluzzi e da un quilt mio.
Gioco un po’ con InDesign e preparo la locandina con misure, regole, indirizzi e data di consegna del quadratino. La pubblico e poi non riesco a credere a quello che succede nel giro di pochi giorni. Solitamente il numero dei partecipanti agli altri progetti era alto ma questa volta era altissimo. 399 quilter si sono “iscritte” e hanno iniziato a preparare il loro pezzettino di stoffa e amore cuciti insieme.

Parlando con Grazia Colombo, la mia amica che mi aiuta e mi supporta sempre quando organizzo, decidiamo che i quilt sarebbero stati due. E così dopo la raccolta di tutti i pezzettini, io e Grazia iniziamo ad assemblare e poi “Lo spazio del cuore” di Como a quiltare.

Il risultato lo avete visto tutte voi all’assemblea di Riccione e poi durante le varie fiere o Quilting day. Poi è seguito il libro che tante di voi hanno acquistato.

Mancava l’ultima parte del progetto. Erano stati cuciti per essere dedicati alla Donne in difficoltà e così doveva essere. Immaginate la mia gioia quando ho realizzato che dopo un po’ di mesi chiusi in un armadio, a settembre andranno  in uno spazio adatto a loro.

Infatti lo scorso giugno ho incontrato una signora che conosco molto bene, ha la mia età, l’ho conosciuta tanti tanti anni fa quando lei portava i suoi bimbi alla scuola materna dove io facevo l’educatrice e poi abbiamo continuato a rimanere in contatto.
Ha avuto una vita molto agiata ma poco piacevole negli affetti per fortuna ha sempre incontrato persone che l’hanno aiutata.
Lo scorso anno era venuta in fiera a Bergamo perché ha l’hobby della maglia e aveva visto i due Quilt del quadratino e le erano piaciuti.

Quando ci siamo incontrate mi dice “senti Linda, ci ho pensato tanto prima di dirti quello che sto per dirti ma adesso te lo dico“.
Lì per lì mi sono spaventata e poi l’ho invitata a parlare e …
Sai i due Quilt che ho visto mi sono piaciuti molto e penso che piaceranno moltissimo al centro al quale vorrei regalarli e perciò ti chiedo, me li vuoi vendere?” e mi dice quanto è disposta a dare.
Io rimango e poi le spiego che non sono miei, che non posso decidere così subito, che avrei chiesto e poi le avrei fatto sapere.
Torno a casa e penso che sarebbe l’occasione perfetta, i quilt in un centro che aiuta le Donne (che conosco anch’io) e in più una bella somma da donare in beneficenza.
Telefono a Patrizia, spiego tutto e le dico di pensarci e di parlarne con le mitiche del CD e poi di farmi sapere.
Passano un po’ di giorni e arriva la risposta che è quella che desideravo ricevere e cioè che il CD era d’accordo.

E allora sono molto felice e se potrò vi farò vedere le foto di dove i quilt hanno trovato casa, nel frattempo vi dico che la somma sarà così ripartita:

  1. Una associazione di Varese che recupera ragazze in difficoltà insegnando loro a cucire.
  2. Una associazione di Napoli che segue le Donne.
  3. La Nostra Famiglia di Treviso, la stessa a cui avevamo donato il gioco dell’oca e i proventi del libro con i quali avevano creato “la stanza magica” che ora ha bisogno di essere aggiornata.
  4. Le donne di Amatrice che sono state messe in difficoltà dalla natura.

Ecco questa è la storia di un progetto iniziato a giugno del 2015 e terminato a giugno del 2017.
Grazie a tutte le quilter che lo hanno reso possibile e grazie a tutte coloro che ci hanno supportato.